I deputati hanno adottato delle misure temporanee per mantenere attivo il tunnel ferroviario che collega l’Europa continentale e il Regno Unito dopo la fine del periodo di transizione.

Le norme temporanee, votate con procedura d’urgenza, sono state adottate dal Parlamento con 684 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astensioni.

Lo scorso ottobre, il Parlamento ha votato la legislazione che consente alla Francia di negoziare un nuovo accordo internazionale con il Regno Unito per quanto riguarda la governance del collegamento sotto la Manica. La Commissione intergovernativa rimarrebbe la principale autorità di sicurezza per il tunnel. Tale accordo non è ancora stato raggiunto.

Per evitare l’interruzione del traffico ferroviario nel tunnel sotto la Manica a partire dal 1° gennaio 2021, il Parlamento ha accettato di prorogare temporaneamente le licenze e i certificati di sicurezza, così da dare a Francia e Regno Unito il tempo sufficiente per concludere un accordo bilaterale. La licenza per l’attuale gestore dell’infrastruttura del tunnel rimarrà valida per due mesi dopo la fine del periodo di transizione. I certificati di sicurezza e le licenze rilasciate in base alla legislazione UE alle imprese del Regno Unito saranno prorogati per nove mesi.

Altre misure di emergenza, per mantenere provvisoriamente la connettività transfrontaliera tra il Regno Unito e l’UE su strada e per via aerea a partire dal 1° gennaio 2021, saranno votate venerdì 18 dicembre.


Prossime tappe

Le norme temporanee devono essere ora adottate dal Consiglio. Entreranno in vigore al momento della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’UE.

Procedura: procedura legislativa ordinaria – procedura d’urgenza (votazione finale)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: