Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli ha accolto “con favore il rilascio temporaneo di Nasrin Sotoudeh, l’avvocatessa iraniana per i diritti umani e vincitrice del premio Sakharov” per la liberta’ di pensiero del Parlamento europeo. “Spero che il suo rilascio venga reso permanente. Nessuno dovrebbe essere incarcerato per aver difeso i diritti umani fondamentali”, ha aggiunto su Twitter. Ieri, le autorità iraniane hanno annunciato il rilascio temporaneo di Nasrin Sotoudeh, incarcerata nel 2018 on l’accusa di spionaggio e propaganda. Il rilascio dell’avvocatessa iraniana ha fatto seguito ad una serie di appelli lanciati lo scorso ottobre da parte di gruppi per i diritti umani per un rilascio a causa delle gravi condizioni di salute della donna dopo aver organizzato uno sciopero della fame di sei settimane per chiedere il rilascio di prigionieri politici e attivisti. Sotoudeh, 57 anni, ha rappresentato gli attivisti dell’opposizione, comprese le donne perseguitate per aver rimosso il velo obbligatorio, e’ stata condannata dopo il suo arresto a 38 anni carcere. L’avvocatessa era stata incarcerata otto anni con simili accuse di propaganda ed e’ stata rilasciata dopo aver scontato meta’ della condanna a sei anni di reclusione. Il Parlamento europeo le ha conferito il Premio Sakharov per i diritti umani nel 2012.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: