Accordo senza precedenti fra governi per risollevare l’economia europea. Adesso al lavoro per migliorare gli strumenti, senza rinunciare a un quadro finanziario pluriennale più ambizioso e a certezze su risorse proprie. L’Europarlamento lavorerà nell’interesse delle cittadine e dei cittadini europei.

 

 

 

“Il Consiglio europeo ha confermato la nostra visione di una risposta comune. Per il Parlamento europeo ora ci sono tre punti principali da migliorare: governance del Recovery Rund, risorse proprie e QFP. Non possiamo tagliare su ricerca o Erasmus fondamentali per i giovani”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: