• 485 milioni di euro per garantire che gli aiuti umanitari urgenti ai rifugiati in Turchia possano continuare
  • 100 milioni di euro per sostenere i rifugiati e le comunità ospitanti in Giordania e in Libano

 

Il Parlamento ha dato il via libera al finanziamento che integra il sostegno ai rifugiati e alle comunità ospitanti in Turchia, Giordania e Libano, in risposta alla crisi siriana.

La relazione di Monika Hohlmeier (PPE, DE) che raccomanda l’approvazione del progetto di bilancio rettificativo è stata approvata venerdì con 557 voti favorevoli, 72 voti contrari e 59 astensioni.

Sono stati stanziati 485 milioni di euro per continuare a finanziare le due principali azioni di sostegno umanitario dell’UE in Turchia, l’Emergency Social Safety Net (ESSN) e il Conditional Cash Transfer for Education (CCTE).

Le comunità ospitanti e i rifugiati (rifugiati siriani e palestinesi dalla Siria) in Giordania e in Libano saranno sostenuti con un importo totale di 100 milioni di euro. Questi fondi saranno utilizzati per finanziare i progetti per l’accesso all’istruzione, i mezzi di sussistenza e i servizi sanitari, igienico-sanitari, idrici e di smaltimento dei rifiuti, oltre a quelli relativi alla protezione sociale.

Per informazioni dettagliate, è possibile consultare la proposta della Commissione e la relazione del Parlamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: