Nella plenaria di Bruxelles: voto su Brexit, divario retributivo di genere, un caricatore unico per tutti i dispositivi elettronici e il 75esimo anniversario della liberazione di Auschwitz

Voto su Brexit

In vista dell’uscita del Regno Unito dall’UE il 31 gennaio il Parlamento voterà sull’accordo di ritiro durante la sessione plenaria, mercoledì 29 gennaio alle 18.00.

Affinché l’accordo possa entrarein vigore, dev’essere approvato a maggiotranza semplice. In una recente risoluzione il Parlamento ha dichiarato che l’approvazione dell’accordo dipende da quanto il Regno Unito si preoccuperà di tutelare i diritti dei cittadini.

Il programma di lavoro della Commissione

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen presenterà il programma di lavoro della Commissione per il 2020 giovedì 30 gennaio.

Giornata internazionale della memoria per le vittime dell’Olocausto

Quest’anno ricorre il 75esimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. Il Parlamento terrà una cerimonia per commemorare le vittime dell’Olocausto mercoledì 29 gennaio. Il regime nazista ha ucciso più di 6 milioni di ebrei, rom e altri gruppi perseguitati durante la seconda guerra mondiale.

Caricabatterie unico

Per far fronte alle circa 51,000 tonnellate di rifiuti elettronici generati ogni anno dai vecchi caricabatterie, giovedì 30 gennaio i deputati chiederanno lo sviluppo di un caricabatterie unico per tutti i telefoni cellulari, tablet, lettori di e-book e altri dispositivi portatili. Oltre a ridurre i rifiuti elettronici, questo dovrebbe ridurre i costi per i consumatori e migliorare la sicurezza e l’interoperabilità.

Divario retributivo di genere

Anche se il principio della parità di retribuzione per lo stesso lavoro è stato introdotto nel Trattato di Roma nel 1957, le donne nell’UE guadagnano ancora in media il 16% in meno all’ora rispetto agli uomini. Il Parlamento europeo continua a chiedere più azioni per ridurre il divario e giovedì 30 gennaio voterà sulle misure da adottare per garantire la parità di retribuzione.

Legge sulla cittadinanza indiana

I deputati sono determinati a condannare la controversa legge indiana sulla cittadinanza, entrata in vigore all’inizio del 2020. La legge esclude i musulmani in fuga da persecuzioni religiose dall’ammissibilità per richiedere la nazionalità indiana, pur concedendo il diritto ai rifugiati di altre religioni.

Balcani occidentali

In preparazione del vertice UE-Balcani occidentali che si terrà a Zagabria nel mese di maggio, il Presidente del Parlamento David Sassoli e i relatori del Parlamento croato e dei Balcani occidentali discuteranno martedì 28 gennaio i negoziati in corso sull’allargamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: