Senza categoria

Il Parlamento europeo sostiene la candidata rumena alla carica di Procuratore Capo europeo

Su richiesta della Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo, il presidente David Sassoli invierà nelle prossime ore una lettera al Consiglio per ricordare il pieno sostegno del Parlamento a Laura Codruţa Kövesi come procuratore capo europeo.

Il presidente Sassoli ha dichiarato: “In vista della riunione informale dei ministri della giustizia e degli affari interni a Helsinki, il Parlamento desidera rinnovare il suo impegno nei confronti di Laura Codruţa Kövesi come candidata del Parlamento europeo alla carica di procuratore capo europeo. È fondamentale che le indagini e il perseguimento di presunti reati contro il bilancio dell’UE, quali frodi, corruzione o frodi IVA transfrontaliere, sono assicurati il ​​più rapidamente possibile. “

Ai sensi dell’articolo 14 del regolamento che istituisce la Procura europea, “Il Parlamento europeo e il Consiglio nominano di comune accordo il procuratore capo europeo per un mandato non rinnovabile di 7 anni. Il Consiglio delibera a maggioranza semplice”. La nomina del procuratore capo europeo è una codecisione del PE e del Consiglio.

Nel precedente mandato, la commissione per le libertà civili e la commissione per il controllo del bilancio hanno ascoltato i tre candidati selezionati da una giuria: Jean-François Bohnert dalla Francia, Laura Codruţa Kövesi dalla Romania e Andres Ritter dalla Germania. Successivamente, entrambi i comitati hanno scelto Laura Codruţa Kövesi come loro scelta.