Senza categoria

DICHIARAZIONE DELLA CONFERENZA DEI PRESIDENTI

La Conferenza dei Presidenti si è riunita il 28 maggio in vista della cena informale dei capi di Stato e di governo dell’UE, previsto per oggi, e si è impegnata a quanto segue:

Le elezioni del Parlamento europeo del maggio 2019 aprono un nuovo capitolo del ciclo politico e democratico dell’Europa. L’aumento significativo dell’affluenza alle urne in Europa dimostra che la democrazia europea è viva. Gli elettori europei hanno conferito al Parlamento europeo appena eletto un mandato nuovo e forte per i prossimi cinque anni. Come unica istituzione direttamente eletta dell’Unione europea, il Parlamento europeo è decisamente la sede legittima per discutere e definire il mandato per il cambiamento.

Sulla base dei risultati delle elezioni europee, i gruppi politici del Parlamento europeo terranno un dibattito strategico, trasparente e democratico al fine di preparare un mandato per la prossima Commissione europea. L’esito di questo dibattito interno servirà da base per il dialogo con il Consiglio europeo. Il mandato per il cambiamento e l’agenda strategica del Consiglio europeo potrebbero essere consolidati, così da costituire una base solida per le nuove priorità della Commissione europea.

Nella dichiarazione n. 11 relativa agli articoli 17.6 e 17.7 del TUE si afferma come “il Parlamento europeo e il Consiglio europeo siano congiuntamente responsabili del buono svolgimento del processo che porta all’elezione del presidente della Commissione europea. Pertanto, rappresentanti del Parlamento europeo e del Consiglio europeo procederanno, preliminarmente alla decisione del Consiglio europeo, alle consultazioni necessarie (….).”

Il Parlamento europeo si impegna a rafforzare la democrazia europea. Ricordiamo pertanto le risoluzioni del Parlamento europeo Bresso – Brok, González Pons, Verhofstadt e Jáuregui, che riconfermano la nostra determinazione per il processo dei candidati principali, che prevede che il prossimo Presidente della Commissione abbia già reso noto il suo programma e la sua personalità prima delle elezioni e si sia impegnato in una campagna su scala europea.