Senza categoria

Cosmetici, vietati i test sugli animali

Cinque anni fa l’UE ha vietato i test di prodotti cosmetici sugli animali e la vendita di qualsiasi prodotto testato sugli animali. Sebbene le aziende europee abbiano trovato alternative più etiche e corrette, i test sugli animali continuano in tutto il mondo. Ora l’UE è pronta a esportare questo divieto nel resto del pianeta.

Questi teneri coniglietti non sanno quanto sono fortunati a vivere in Europa. Grazie ai regolamenti UE, non saranno mai utilizzati come cavie per l’industria cosmetica. I test sugli animali per prodotti cosmetici e la vendita di prodotti testati sugli animali sono stati totalmente vietati nel 2013. Il Parlamento europeo sta ora pensando a un divieto globale.

Penso che come UE abbiamo già dimostrato che un divieto può funzionare e che sia arrivato il momento di agire. Occorre far sì che il divieto sia applicato non solo nell’UE, ma in tutto il mondo. Impedire i test sugli animali non sarà facile. Quattro paesi su cinque nel mondo consentono ancora i test. In Cina, dove l’industria dei cosmetici è molto fiorente, i test restano obbligatori. Nonostante sempre più aziende stiano passando a metodi alternativi e i consumatori facciano scelte sempre più etiche, la tendenza potrebbe invertirsi.

E’ stato un successo: le ONG, gli scienziati e interi settori hanno collaborato con i politici per raggiungere l’obiettivo. Il Parlamento europeo vuole che le Nazioni Unite facciano del benessere animale una priorità e lo stesso dicasi per l’opinione pubblica. Secondo un recente Eurobarometro, l’ottantanove percento dei cittadini UE auspica un maggiore impegno dell’UE per la tutela degli animali nel mondo.